Le tue catene sono spezzate nel Nome di Gesù Cristo!

Spezzare le catene del diavolo parte 1 Aaron Joseph Paul Hackett | Perdono/Liberazione | 22/08/2022

Ti do l’Autorità dall’Alto

Siamo in guerra con il diavolo e i suoi demoni! Le porte nere sono aperte e il suo esercito è sciolto sulla terra. I peccati vengono commessi in tutto il mondo ei suoi generali sono incaricati di portare distruzione sulla terra. Chi salverà l’umanità da questo male diabolico? Come possiamo rompere la presa legale che i demoni hanno su di noi?

Fratelli e sorelle, siamo in una situazione davvero oscura! La realtà è che molti dei discepoli delle torri oscure sono liberi di combattere il male. La realtà di ciò che è “verità” viene distorta. I nemici di Dio non si nascondono più. C’è speranza. Gesù Cristo è venuto nella carne dal cielo per portare la misericordia di Dio all’umanità. Giovanni 1:9-13 “La vera luce che illumina ogni uomo stava venendo nel mondo. Egli era nel mondo, e il mondo è stato creato per mezzo di lui, eppure il mondo non lo conosceva. Venne a casa sua e la sua gente non lo ricevette. Ma a tutti coloro che l’hanno accolto, che hanno creduto nel suo nome, ha dato potere di diventare figli di Dio; che non sono nati da sangue né da volontà di carne né da volontà di uomo, ma da Dio».[1] Ma chi sono questi figli di Dio? Risposta semplice, quelli di accettare Gesù come suo Signore e Salvatore. La domanda più complessa è: quelli che sono i figli di Dio, ce ne sono altri scelti per uno scopo speciale? Sì fratelli, questo è colui che va in prima linea per combattere ogni giorno con il diavolo e i suoi demoni. Non ne sentiamo parlare perché la maggior parte dell’umanità non crede che siamo in guerra! A causa di questa ignoranza, appassiscono se è una scelta dell’anima individuale o come gruppo nella società, spazzano via il diavolo poiché è uno scherzo. Peggio ancora, non esiste!

Dall’autorità di insegnamento della chiesa cattolica romana CCC 976 “Il Simbolo dell’Apostolo associa la fede nel perdono dei peccati non solo con la fede nello Spirito Santo, ma anche con la fede nella Chiesa e nella comunione dei santi. Fu quando diede lo Spirito Santo ai suoi apostoli che Cristo risorto conferì loro il proprio potere divino di rimettere i peccati: “Ricevete lo Spirito Santo. Se perdonate i peccati a qualcuno, sono perdonati; se conservate i peccati di qualsiasi, vengono mantenuti.[2]  Questa linea di successione di santi uomini che ha combattuto contro Lucifero è continuata per duemilaventidue anni! Dall’Apostolo di Cristo al Sacerdote che sta offrendo il Santo Sacrificio della Messa nella vostra chiesa cattolica locale ci sono le truppe in prima linea! Ogni Sacerdote non è un esorcista ufficiale, il Vescovo responsabile di quelle diocesi ha un uomo speciale che viene scelto per quel ruolo. Ciò che ogni Cardinale, Vescovo, Sacerdote ha è l’autorità di perdonare i peccati! Questo è molto importante da capire perché avere l’autorità di perdonare i peccati, è come la potenza di Dio si trasmette attraverso questi uomini, per “spezzare il giogo di Satana” [3].

Ogni peccato che commettiamo in questa vita, è un vincolo legale che cediamo al diavolo [4]. Dai disturbi fisici come l’artrite (gli effetti fisici della mancanza di perdono) ai peccati personali come l’orgoglio , il credere in false religioni e filosofie (cioè i moonies , le religioni new age), pratiche superstiziose come ESP, oroscopi, predire il futuro usando la magia oscura. Peccati sessuali come la pornografia, la perversione infantile, le delusioni sessuali, l’attrazione per lo stesso sesso. Gli spiriti delle paure e delle fobie hanno tutte una radice in quali peccati abbiamo commesso nelle nostre vite. Dal Catechismo del Concilio di Trento afferma : “Nelle anime pie che si accostano a questo Sacramento con devozione, la pace profonda e la tranquillità di coscienza, insieme all’ineffabile gioia dell’anima, accompagnano questa riconciliazione. Perché non c’è peccato, per quanto grande o orribile, che non possa essere cancellato dal sacramento della Penitenza, e questo non solo una volta, ma ancora e ancora. Su questo punto Dio stesso parla così per mezzo del Profeta: Se l’empio fa penitenza per tutti i suoi peccati che ha commesso, e osserva tutti i miei comandamenti, e fa giudizio e giustizia, vivendo vivrà e non morirà, e io non ricorderà tutte le sue iniquità che ha fatto. E san Giovanni dice: Se confessiamo i nostri peccati; è fedele e giusto, per perdonarci i nostri peccati; e poco dopo aggiunge: Se uno pecca, non esclude alcun peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre, Gesù Cristo, il giusto; poiché egli è l’espiazione per i nostri peccati; e non solo per i nostri, ma per i peccati del mondo intero».[5]

Concludiamo la prima parte con una preghiera scritta dal reverendo padre Gabriel Amorth[6]

Preghiera per la propria liberazione

Santo Padre, Dio onnipotente e misericordioso, nel nome di Gesù Cristo e per intercessione della Vergine Maria, manda su di me il tuo Spirito Santo; scenda su di me lo Spirito del Signore, mi formi, mi formi, mi riempia, mi ascolti, mi usi, mi guarisca, scacci da me tutte le forze del male, annientale, distruggile, perché io stia bene e fai del bene. Scaccia da me tutti gli incantesimi, la stregoneria, la magia nera, le messe nere, il malocchio, i legami, le maledizioni, l’infestazione diabolica, la possessione diabolica, l’ossessione diabolica, tutto ciò che è male; peccato, invidia, gelosia, perfidia, discordia, impurità, infatuazione; malattie fisiche, psichiche, morali, spirituali e diaboliche. Brucia tutti questi mali all’inferno, in modo che non tocchino mai più me o nessun’altra creatura al mondo. Nel nome di Gesù Cristo nostro Salvatore, per intercessione della Vergine Immacolata, ordino e comando a tutti gli spiriti immondi, a tutte le presenze che mi molestano, di lasciarmi subito, di lasciarmi definitivamente, e, incatenato da San Michele l’Arcangelo, da S. Gabriele, da S. Raffaele, dal mio angelo custode, schiacciato sotto il calcagno della Santissima Vergine Immacolata, per andare nell’abisso eterno. Dammi, o Padre, molta fede, gioia, salute, pace e tutte le grazie di cui ho bisogno. Signore Gesù, sia su di me il Tuo Preziosissimo Sangue. Amen.

Dio vi benedica tutti,

Aaron Joseph Paul Hackett

Inchiesta domenicana


[1]Giovanni 1 RSVCE (versione standard rivista aggiunta cattolica

[2]CCC-CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA SECONDA EDIZIONE

[3]CCC 977 Nostro Signore ha legato la remissione dei peccati alla fede e al Battesimo: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo a tutta la creazione. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato. «Il battesimo è il primo e principale sacramento del perdono degli peccati perché ci unisce a Cristo, morto per i nostri peccati ed è risorto per la nostra giustificazione, perché «anche noi camminiamo in novità di vita.

[4] Preghiera di liberazione di p. Ciad Ripperger , PhD Sensus Stampa Traditonis

[5]http://www.catholicapologetics.info/thechurch/catechism/Holy7Sacraments-Penance.shtml

[6]Fr. Gabriel Amorth – Il diavolo ha paura di me

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: