E Dio vide che era buono L’AMORE DI DIO PER L’UNIVERSO Aaron Joseph Hackett | Teologia | 2020/04/14

Dio ha fatto qualcosa dal nulla

Dalle pagine delle pagine del Catechismo della Chiesa Cattolica CCC 27 “ Il desiderio di Dio è scritto nel cuore umano, perché l’uomo è creato da Dio e per Dio; e Dio non smette mai di attirare l’uomo a se stesso. Solo in Dio troverà la verità e la felicità che non smette mai di cercare:

La dignità dell’uomo si basa soprattutto sul fatto che è chiamato alla comunione con Dio. Questo invito a conversare con Dio è rivolto all’uomo non appena viene in essere. Perché se l’uomo esiste è perché Dio lo ha creato attraverso l’amore e attraverso l’amore continua a tenerlo in esistenza. Non può vivere pienamente secondo la verità se non riconosce liberamente quell’amore e si affida al suo creatore . “[1]

Fratelli e sorelle, diamo gloria a Dio Onnipotente, che desidera condividere tale dolcezza con tutto il creato! Quanto più meravigliosi e privilegiati siamo, da godere nel latte e nel miele che ci dà. Prima che ci creasse, il mondo era vasto e vuoto[2] . Il nostro amorevole Dio, che io personalmente riconosco come il maestro artigiano, tutto creato in esistono ENCE Come può un tale essere sapere da dove cominciare? Come faceva a sapere quanti modi lattei fare? Come avrebbe separato la terra dalle acque? Fare il sole e la luna? Questo non può essere successo dal nulla. Perché come nulla può creare se stesso? San Tommaso d’Aquino affronta questo problema dalla sua scrittura della Summa Theologiae Art.1, Obj 1 “ Sembrerebbe che creare non significhi fare nulla dal nulla. Agostino dice: “Preoccupare ciò che non esisteva affatto; ma creare è fare qualcosa tirando fuori qualcosa da ciò che era già ”. Dio ha prodotto qualcosa di più grande di quanto persino la mia mente possa sognare, le cose che gli Angeli che ha creato possono comprendere tale bellezza. La meraviglia di cercare un mondo così bello e ascoltare il creatore dell’universo “E ha detto che era bello”!

 

L’importanza di Dio che dice che “era buono ” , è Il Maestro dell’Universo non fa nulla che non sia perfetto, non fa nulla da nessuna “parte rimanente”. Tu, io, il pesce che catturi al largo della costa dei mari di Giava intorno all’Indonesia o le colture che sollevi al di fuori della Grande Città di Riyad, dagli ulivi che raccogli fuori da Gerusalemme, tutto ciò che è stato fatto, è fatto e continua ad essere fatto è perfetto agli occhi di Dio. Perché anche Dio stesso rispose a Giobbe,

“Chi è questo che oscura il consiglio con le parole senza conoscenza? Prepara i tuoi lombi come un uomo, ti interrogherò e tu mi dichiarerai.

“Dov’eri quando ho posto le fondamenta della terra? Dimmi, se hai capito. Chi ha determinato le sue misurazioni – sicuramente lo sai! O chi ha allungato la linea su di esso? Su quali furono affondate le sue basi, o chi pose la sua pietra angolare, quando le stelle del mattino cantavano insieme e tutti i figli di Dio gridavano di gioia?

“O chi si chiudeva nel mare con le porte, quando esplodeva dall’utero; quando feci delle nuvole la sua veste, e la fitta oscurità la sua fascia di fasce, e prescrissi i limiti per essa, e misi bar e porte, e dissi: “Fino a qui verrai, e non più lontano, e qui le tue onde orgogliose saranno trattenute”?

[3]

La grandezza di Dio è al di là di tutta la ricchezza di questo mondo e maggiore di qualsiasi re umano che abbia camminato sulla terra. Perché il suo amore è il fuoco che accende il cuore degli uomini mortali. Il suo desiderio di condividere quell’amore è il motivo per cui ha creato tutte le cose. San Tommaso d’Aquino conferma ancora una volta che “ dobbiamo considerare non solo l’emanazione di un essere particolare da parte di un agente particolare, ma anche l’emanazione di tutto l’essere dalla causa universale, che è Dio; e questa emanazione che designiamo con il nome di creazione. Ora, ciò che procede per emanazione particolare , non è presupposto per quell’emanazione; come quando un uomo è generato, non lo era prima, ma l’uomo è fatto da “non-uomo” e bianco da “non-bianco”. Quindi se si considera l’emanazione dell’intero essere universale dal primo principio, è impossibile che qualsiasi essere debba essere presupposto prima di questa emanazione. Perché niente è uguale a nessun essere. Pertanto, poiché la generazione di un uomo viene dal “non-essere” che è il “non-uomo”, così la creazione, che è l’emanazione di tutto l’essere, proviene dal “non-essere” che è “nulla”.[4] Ognuno di noi miei fratelli e sorelle è stato creato meravigliosamente da lui. Immagina, tua madre e tuo padre terreni, che ti tengono, assicurandoti di avere una bella coperta intorno a te. Come adorano il tuo sorriso e quegli occhi grandi e belli. Come ti guardano in faccia, la forma della tua testa. L’abbraccio di quel corpo minuscolo e nella loro natura interiore, assicurati di essere protetto e difeso. Ora, immagina Dio, come nessuno ha visto faccia a faccia, eppure ti ha modellato nella sua mente. Sapeva che tipo di corpo per dare a voi, che conosceva il miglior regalo s per impiantare nella vostra mente. La maggior parte di queste caratteristiche è la bellissima anima che ha creato. Quest’anima è molto preziosa di qualsiasi pietra abbia fatto. È l’essenza che dà vita al tuo corpo fisico. Ti dà la tua personalità, le tue risate e il tuo personaggio come essere umano.  “Allora il Signore Dio formò l’uomo di polvere dalla terra e inspirò nelle sue narici il respiro della vita; e l’uomo divenne un essere vivente. E il Signore Dio piantò un giardino in Eden, a est; e lì mise l’uomo che aveva formato. ” [5] Lo stesso spirito che si librava sull’acqua nel vuoto e nelle tenebre, è lo stesso Spirito del Dio vivente che ci ha fatti a sua immagine e per il compimento di avere gioia in lui. Pensaci per un secondo personale. Dio non aveva bisogno di noi. Non aveva bisogno di creare nessuno per godersi la sua creazione. Avrebbe potuto fare a meno di noi ed essere in pace con il suo capolavoro. Ma voleva che qualcuno condividesse la sua gioia. La gioia quando vieni promosso, quando hai la tua prima progenie, quando dici per la prima volta che ti amo, quando ti sposi per la prima volta, ma questa gioia è un valore eterno, è pura e molto dolce. Ma questo “miele” viene assaggiato solo quando abbiamo raggiunto il Cielo e siamo nella sua Potente Presenza nella Visione Beata . Non perdiamo tempo, talento e tesoro. Non abusiamo degli animali e delle piante che sono sotto la nostra cura. Cerchiamo di non t danno o del male l’un l’altro, perché siamo tutti figli del Dio vivente. Rallegriamoci ed essere grati per il dono che Dio ci ha fatto.

Rifletti su questa citazione di un uomo meraviglioso che è stato toccato dalla Misericordia di Dio,

“Dio ci ha creati liberamente affinché potessimo conoscerlo, amarlo e servirlo in questa vita ed essere felici con lui per sempre. Lo scopo di Dio nel crearci è quello di attirare da noi una risposta di amore e servizio qui sulla terra, in modo che possiamo raggiungere il nostro obiettivo di felicità eterna con lui in cielo.
Tutte le cose in questo mondo sono doni di Dio, create per noi, per essere i mezzi con cui possiamo arrivare a conoscerlo meglio, amarlo più sicuramente e servirlo più fedelmente.
Di conseguenza, dovremmo apprezzare e usare questi doni di Dio nella misura in cui ci aiutano a raggiungere il nostro obiettivo di amare il servizio e l’unione con Dio. Ma nella misura in cui qualsiasi cosa creata ostacola i nostri progressi verso il nostro obiettivo, dovremmo lasciarli andare. “
– Sant’Ignazio di Loyola

 

Grazie e possa la benedizione di Dio venire su di te e darti la sua pace!

 

Aaron Joseph Hackett

 


[1] Catechismo della Chiesa Cattolica CCC27

 

[2] Genesi 1: 1-2

[3] Giobbe 38: 1-11

[4] Summa Theologiae Domanda 45, Rispondi

[5] Genesi 2: 7-8

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: