Che valore ha la messa per me?

Fratelli e sorelle lasciate che vi ricordi quanto siano importanti questi sacri misteriosi per noi cattolici.   Quando guardiamo ai nostri fratelli ortodossi e specialmente a quelli che celebrano la Messa nel rito tridentino, prendono molto sul serio la preparazione per la Divina Liturgia. Perché? Perché in tutti gli altri ventidue riti delle chiese cattoliche che sono in comunione con Roma, capiscono quanto Santo e Speciale andrà a Messa.   CCC-519 “Tutte le ricchezze di Cristo” sono per ogni individuo e sono di proprietà di tutti “. Cristo non ha vissuto la sua vita per se stesso ma per noi, dalla sua incarnazione “per noi uomini e per la nostra salvezza” alla sua morte “per i nostri peccati” e la risurrezione “per la nostra giustificazione”. È ancora “il nostro avvocato presso il Padre”, che “vive sempre per intercedere” per noi. Egli rimane sempre “alla presenza di Dio per noi, portando davanti a sé tutto ciò che ha vissuto e sofferto per noi”. Gesù Cristo è ora con Dio Padre in cielo. Egli costantemente intercede per noi per nostro conto al Padre. Aspetta, cosa intendi con intercessione? Gesù si offrì volontariamente come perfetto sacrificio a Dio. Perché è senza peccato e non ha difetti, è veramente l’agnello perfetto da macellare.È perfetto e senza macchia in ogni modo. Solo lui, può essere quel ponte che può unirci al Padre e aprire le porte del Paradiso.

 

CCC-521 “Cristo ci permette di vivere in lui tutto ciò che lui stesso ha vissuto, e lo vive in noi. “Con la sua incarnazione, lui, il Figlio di Dio, si è in un certo modo unito a se stesso con ogni uomo”.Siamo chiamati solo a diventare una cosa sola con lui, perché ci mette in grado, come membri del suo corpo, di condividere ciò che ha vissuto per noi nella sua carne come nostro modello “. Gesù, il Messia è il Santo Sommo Sacerdote. Quando è scaduto sul Calvario per tutta l’umanità, il suo sangue è stato versato sulla croce per la salvezza del mondo. La sua morte è “reenacted” in maniera meno sangue su ogni alter tutto   il mondo Perché quando Gesù ha parlato queste parole sacre durante la sua cena pasquale con i suoi discepoli, trasforma il pane e il vino nella sua stessa carne e sangue. Matteo 26: 26-29 ” Mentremangiavano, Gesù prese il pane e benedisse e lo spezzò, lo diede ai discepoli e disse:” Prendi, mangia, questo è il mio corpo “.   E prese un calice e, dopo aver reso grazie, lo diede loro, dicendo: “Bevetene, tutti voi, perché questo è il mio sangue del patto, che è versato per molti per il perdono dei peccati. Ti dico che non berrò più di questo frutto della vite fino a quel giorno in cui lo berrò nuovo con te nel regno di mio Padre . “ Il suo corpo porta guarigione. Il suo sangue porta la redenzione. Quando consumiamo questo semplice ospite e vino, abbiamo letteralmente Gesù dentro di noi. Fisicamente, è presente per quindici minuti. Questa è l’opportunità di parlare il Dio.   Possiamo chiedergli di guarire le nostre menti rotte e il nostro corpo. Qui possiamo dargli grazie per quel nuovo bambino che è entrato in famiglia.Possiamo chiedergli pietà per qualcuno nella nostra famiglia. Possiamo andare in una meditazione più profonda mentre stiamo pensando a Gesù.

 

Il Santo Sacrificio della Messa vale più per te vivo allora quando sei andato via da questo mondo. (Associazione Nostra Signora del Rosario Vivente) “Le messe offerte durante la nostra vita ci precederanno, per cancellare il nostro debito – totale o parziale, della punizione dovuta per i nostri peccati; così, può abbreviare il nostro Purgatorio. ” Nel rito tridentino, quando il santo sacerdote sale all’altare, supplica Dio Onnipotente di rendere i nostri cuori puri e pronti per l’adorazione. Quando entriamo nel nostro luogo di culto, stiamo entrando nel Sancta Sanctorum. Questa mentalità è stata persa nella “Novus Ordo Mass”, la forma che viene utilizzata negli Stati Uniti oggi. La Chiesa è solo un edificio fisico. Ciò che lo rende Santo è che Gesù è nel tabernacolo. Quando vedi la Candela Rossa accesa dall’Alter, è presente. Alcuni non si genuflettono neppure quando entrano in chiesa. La maggior parte si limita a sedersi o a conversare in privato all’interno della chiesa. Non è questo il luogo in cui parlare delle vostre feste sul portellone o di gossip. Questa è una casa di preghiera. Quando siamo invitati a un banchetto per cena oa partecipare ad una grande festa di Natale nella nostra società , veniamo ben vestiti, sì? Ci assicuriamo di avere il nostro abito più elegante o quel vestito fantastico che impressionerebbe la tua famiglia e i tuoi amici. Allora, come mai non ci vestiamo per il successo di Dio? Come mai alcuni di noi non rimangono per l’intera ora di messa? Dio sta solo chiedendo un’ora in una giornata di ventiquattr’ore. Dobbiamo essere concentrati, avere la mente pronta per l’adorazione e lasciare la cosa mondana all’esterno. Rendiamo lode e gloria a Dio onnipotente per quell’ora. Offriamogli il meglio dei nostri “doni” come fece Abele dinanzi a Dio. Portiamo le nostre petizioni davanti a Dio per chiedere la guarigione, l’aiuto e la salvezza per noi e per il mondo intero. CCC- 559 “In che modo Gerusalemme accoglierà il suo Messia? Sebbene Gesù avesse sempre rifiutato i tentativi popolari di renderlo re, scelse il tempo e preparò i dettagli per il suo ingresso messianico nella città di “suo padre David”. Acclamato come figlio di David, come colui che porta salvezza (Osanna significa “Salva!” O “Dona salvezza!”), Il “Re della gloria” entra nella sua città “cavalcando un asino”. Gesù conquista la figlia di Sion, una figura della sua Chiesa, né per stratagemma né per violenza, ma per l’umiltà che testimonia la verità. Ecosì i sudditi del suo regno in quel giorno sono figli e poveri di Dio, che lo acclamano come gli angeli quando lo annunciarono ai pastori. La loro acclamazione, “Benedetto colui che viene nel nome del Signore”, è ripresa dalla Chiesa nel “Sanctus” della liturgia eucaristica che introduce il memoriale della Pasqua del Signore. “

 

La prossima volta che entri in una chiesa, rendi grazie a Dio che ha mandato suo Figlio, Gesù a morire sulla croce per la tua salvezza personale. Non dare semplicemente a Dio “un dollaro” ma una vera decima del 10% del tuo reddito. Se sei stato benedetto con più, quindi dare un po ‘di più. Non stai dando i soldi al Sacerdote, stai dando soldi per aiutare ad espandersi nella Missione del Regno di Cristo.Indossa il meglio che hai. Non sto dicendo di venire in chiesa con un abito da mille dollari, ma vieni pulito e presentabile davanti a Dio Onnipotente. Vestire modestamente e di nuovo pronto per il culto. Vieni con le tue pene, le tue gioie e le tue offerte di sé a Dio. Sia benedetto il nome di Dio Onnipotente, è giusto dargli Lode!

 

Che Dio vi benedica,

Aaron JP

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: