Liberaci dal Male O Signore

Il Padre nostro è la preghiera più potente del nostro tempo. È una preghiera di Dio stesso. Dobbiamo invocare questa preghiera ogni giorno. La parte chiave di questa preghiera è vicina al fondo. “Non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male”. La maggior parte tende a pensare al male solo come “metaforico”. Pensiamo al concetto di male come solo un’idea. Il male è connesso a una creatura. È collegato a un angelo caduto, satana. Dal brano di Isaia 14: 12-15 “Come sei caduto dal cielo, O Day Star, figlio di Dawn! Come sei ridotto a terra, tu che hai messo le nazioni in basso! Hai detto nel tuo cuore: “Salirò in cielo; sopra le stelle di Dio porrò il mio trono in alto; Mi siederò sul monte dell’assemblea nel lontano nord; Salirò sopra le altezze delle nuvole, mi renderò come l’Altissimo. ‘ Ma sei portato giù a Sheol, nelle profondità della fossa. “Il Sig. Jessie Romero MA in Theology afferma nel suo libro” Mama’s Boy ” pg. 15 “Secondo la Sacra Tradizione, a Lucifero fu detto dell’incarnazione prima della creazione del mondo, che Dio sarebbe diventato un UOMO nel seno di una Vergine. Questo era assolutamente inaccettabile per questo orgoglioso angelo serafico e così gridò: “Non Serviam” (non servirò) “. Finirò i suoi orgogliosi pensieri e frasi invidiosi. Lucifero in realtà stava dicendo: “Non servirò il Dio Uomo Gesù Cristo, né onorerò Sua madre”. I primi Padri della Chiesa affermano di essere al più alto rango di tutti gli angeli. Era molto bello. Gli è stata data la terra per essere in carica. Ma voleva essere come Dio, voleva avere il controllo. Quando pronunciò queste parole, un angelo del grado inferiore lo sfidò dicendo “Chi è come Dio?” L’angelo di grado inferiore che lo sgridò fu San Michele Arcangelo.

 

CCC (Catechismo della Chiesa Cattolica) 2852 “Un assassino fin dall’inizio, … un bugiardo e il padre delle bugie,” Satana è “l’ingannatore di tutto il mondo”. Attraverso di lui il peccato e la morte sono entrati nel mondo e con la sua definitiva sconfitta tutta la creazione sarà “liberata dalla corruzione del peccato e della morte.” Ora sappiamo che chiunque nasce da Dio non pecca, ma Colui che è nato da Dio lo tiene, e il maligno non lo tocca. Sappiamo che siamo di Dio e che il mondo intero è nel potere del malvagio. “Il Signore che ha tolto il tuo peccato e perdonato i tuoi difetti ti protegge e ti tiene lontano dalle astuzie del tuo avversario, il diavolo, così che il nemico, che è abituato a condurre al peccato, non ti sorprenda: chi si affida a Dio non teme il diavolo. “Se Dio è per noi, chi è contro di noi?” Dopo satana e tutti gli altri angeli che scegliere di rifiutare Dio, è stato cacciato dal cielo Da quel momento fino ad ora, la sua missione è distruggere l’umanità, ha tentato i nostri primi genitori e abbiamo perso la nostra grazia santificante di avere la nostra connessione con Dio. Se sei un seguace di Dio, sei parte di questa guerra, è una lotta per le tue anime eterne, che tu creda o meno in Dio, Gesù, la loro missione è di portarti nel tormento eterno, ti tenteranno, ti corromperanno ad accettare il male e anche a spingerti per servirli, devi capire che gli angeli caduti seguono una gerarchia avere alcuni che sono forti come satana e alcuni nei ranghi più bassi. Entrano nelle nostre vite quando commettiamo peccati. I peccati sono il modo in cui prima ti afferrano. Pensa a loro come a creature che portano una catena invisibile. Quando commetti peccati, sostanzialmente “accetti” di essere legato a loro. Più peni, più catene ti vengono aggiunte. Il primo obiettivo è quello di confondere la tua coscienza, il secondo obiettivo è abbandonare una vita di virtù e infine farti rigettare Dio al punto che non temi il giudizio perfetto di Dio e vuoi essere nell’inferno. CCC 391 “Dietro la scelta disobbediente dei nostri primi genitori si nasconde una voce seducente, contraria a Dio, che li fa cadere nella morte per invidia. La Scrittura e la Tradizione della Chiesa vedono in questo essere un angelo caduto, chiamato “Satana” o “diavolo”. La Chiesa insegna che Satana in un primo momento era un angelo buono, creato da Dio: “Il diavolo e gli altri demoni furono effettivamente creati naturalmente buoni da Dio, ma divennero malvagi con le loro stesse azioni”.

 

Gesù Cristo parla del nemico. Dopo aver digiunato per 40 giorni e notte in Matteo 4: 3-11 “E il tentatore venne e gli disse:” Se tu sei il Figlio di Dio, ordina a queste pietre di diventare pagnotte di pane “.   Ma egli rispose: “Sta scritto:” L’uomo non vivrà di solo pane, ma di ogni parola che procede dalla bocca di Dio “.” Allora il diavolo lo portò nella città santa e lo pose sul pinnacolo del tempio,    e gli disse: “Se sei il Figlio di Dio, gettati giù; poiché è scritto: “Darà i suoi angeli carica di te” e “Sulle loro mani ti sorreggeranno,
per non colpire il piede contro una pietra “. Gesù gli disse:” Di nuovo è scritto: Non tentare il Signore Dio tuo “.    Di nuovo, il diavolo lo portò su una montagna molto alta e gli mostrò tutti i regni del mondo e la gloria di loro;   e gli disse: “Tutti questi ti darò, se cadrai e mi adorerai”.   Allora Gesù gli disse: “Pratica, Satana! poiché è scritto: “Adorerai il Signore Dio tuo e solo lui servirai”.   Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco, gli angeli vennero e lo ministrarono a lui. Matteo nel suo Vangelo ci mostra che il diavolo conosce le parole della Sacra Bibbia. Userà qualcosa di buono e lo torcerà per buttarti fuori, facendoti così sfidare Dio come ha fatto lui. Ma Gesù conosce anche le Sacre Scritture perché EGLI È LA PAROLA ! La Bibbia ha due autori. Uno è la persona che lo ha scritto e Dio è il secondo autore perché ha ispirato le parole da scrivere. Il diavolo è battuto da Dio perché non ha potere né autorità. Matteo ci mostra di nuovo nel capitolo 8: 28-34, quando Gesù scaccia un gruppo di demoni e lo pregano di entrare in un branco di porci. I demoni possiedono i maiali e corrono giù dalla scogliera e annegano. Tutti questi spiriti maligni riconoscono chi è Dio. Il nome di Gesù è così santo che “ogni ginocchio si piega, ogni lingua confessa”. Non possono sopportare di essere nella sua possente presenza. Questa stessa autorità che Gesù ha sul maligno viene trasmessa ai suoi discepoli, che poi la tramandano dal Papa al Papa, dal Cardinale al Cardinale e dal Vescovo al Vescovo. È la promessa che ha dato al nostro primo Papa Pietro che “le porte dell’inferno non prevarranno contro di essa” Matteo 16:18

 

CCC 2854 “Quando chiediamo di essere liberati dal Maligno, preghiamo pure di essere liberati da tutti i mali, dal presente, dal passato e dal futuro, di cui è autore o istigatore. In questa petizione finale, la Chiesa porta davanti al Padre tutta la sofferenza del mondo. Insieme alla liberazione dai mali che travolgono l’umanità, implora il prezioso dono della pace e la grazia della perseveranza in attesa del ritorno di Cristo Pregando in questo modo, anticipa con umiltà di fede il raduno di tutti e di tutto in colui che ha “le chiavi della Morte e dell’Ade”, chi “è e chi era e chi deve venire, l’Onnipotente”. Per invocare il Santo Nome di Gesù è necessaria la fede. Devi credere che il suo nome è potente. Devi credere nel tuo cuore che è il Figlio del Dio vivente, la seconda persona della Santissima Trinità, il diavolo ei suoi demoni ti attaccheranno, ti colpiranno con gli incubi, susciteranno quelli intorno a te per farti peccare. usa i tuoi cari per farti cadere, guarda la vita di Sant’Antonio del deserto, sceglie di seguire Dio. Il diavolo tentò di tentarlo a non diventare un monaco e grazie alle grazie di Dio fu in grado di ottenerlo per combattere le tentazioni. Il diavolo era così arrabbiato che fisicamente attaccò Sant’Antonio e lo lasciò morto in una grotta.   Suo fratello monaco lo riportò nella grotta e sfidò i demoni nel Santo Nome di Gesù Cristo. Non avevano più nulla su questo monaco e furono cacciati via da Gesù stesso.Sant’Antonio chiese a Gesù perché non lo aiutava fisicamente. Gesù volle vedere la sua risoluzione e perché non si sottomise, che Gesù lo proteggesse, e guarì Sant’Antonio e lo riportò alla salute fisica.Dobbiamo sfidare i nostri vizi. Abbiamo bisogno di digiunare e pregare per superare le nostre debolezze fisiche. Abbiamo bisogno di offrire penitenza davanti a Dio per aiutarci a crescere in santità. Dio permette a queste tentazioni di aiutarci a superare le nostre debolezze e, nel Suo Nome, dobbiamo arrendere tutto alla volontà di Dio, e purificherà le nostre anime. Ogni sofferenza, ogni tormento, ogni dolore devono essere offerti a Dio. Una volta che lo offriamo veramente a Dio per la nostra salvezza, può allora lavorare dentro di noi, quando lasciamo andare e LASCIAMO DIO , significa abbandonare il tuo orgoglio personale e offrire umiltà. L’umiltà è la migliore arma contro le forze dell’oscurità. Sua madre la Beata Vergine Maria è un forte sostenitore. Gesù Cristo l’ha incoronata Regina. Lei è la regina di tutti gli angeli e di tutti i santi. I demoni la temono per la sua semplicità e umiltà. Prega il Santo Rosario e lei verrà in tuo aiuto!

 

Finiamo insieme con questa preghiera. Dio più santo e sempre amorevole. Ci concedi la vera presenza di tuo Figlio Gesù sulla terra nella Santissima Eucaristia. Nel potente nome di Gesù, rimproviamo il diavolo ei suoi demoni. Rimproviamo le sue false menzogne ​​e le trappole per mandarci all’inferno.   Chiediamo per intercessione di San Michele Arcangelo e della Regina del Cielo e della Terra, la Beata Vergine Maria, di proteggerci dagli attacchi del malvagio. Che mi guidino sul sentiero rettilineo verso il cielo. Lo chiediamo per mezzo di Cristo nostro Signore Amen!

 

Dio ti benedica,

 

Aaron JP

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: